Pulizia dei componenti: Audit Pro Clean il nuovo progetto di Unilab

 In News e Press, Senza categoria

Come si certifica la pulizia dei componenti?
Queste le domande da porsi:

  • Sono dotato di laboratorio per la pulizia dei componenti?
  • Eseguo prove ed analisi su prodotti o su campioni di olio?
  • Sono certo che le mie analisi siano affidabili?

Oggi Unilab ti consente di confrontarti con un laboratorio Accreditato per valutare le tue prestazioni e togliere ogni dubbio!

Parte a febbraio 2020 la Seconda esperienza Nazionale di un Confronto Inter-laboratorio in ambito Contaminazione, finalizzato a valutare la competenza del personale tecnico impegnato in attività di prova e l’idoneità delle attrezzature utilizzate in laboratorio.

Grazie alla partecipazione e al confronto potrai valutare i metodi e i risultati del tuo laboratorio, in forma anonima, con i risultati ottenuti da altre strutture analoghe e con un laboratorio Accreditato ISO 17025 secondo le ISO 16232:2018. Informati qui riguardo la modalità di partecipazione.

Audit Pro Clean, questo è il nome del nuovo progetto volto a fornire alle aziende gli strumenti conoscitivi per:

  1. valutare la competenza del proprio personale tecnico;
  2. valutare l’idoneità delle proprie apparecchiature utilizzate per l’analisi di contaminazione;
  3. garantire maggiore affidabilità dei risultati ai clienti;
  4. identificare problemi e attuare azioni per il miglioramento, qualora i problemi siano correlati a procedure di prova o di misurazione inadeguate, a carenze nell’efficacia della formazione-addestramento e supervisione del personale o alla taratura delle apparecchiature.

Un progetto multiaziendale nell’ambito del quale valutare le metodologie applicate dai diversi laboratori aziendali e, contestualmente, offrire un’attività d’informazione volta a diffondere metodologie armonizzate, in linea con la nuova ISO 16232:2018.

Il diffondersi di requisiti in ambito automotive e oleodinamico, riguardanti la pulizia dei componenti e dei fluidi di potenza, infatti, ha spinto molte aziende di produzione industriale a dotarsi di apparecchiature dedicate alla valutazione del grado di contaminazione particellare (misura della “pulizia dei Componenti”). Il risultato ottenuto però dipende sostanzialmente dallo strumento utilizzato; al variare dello strumento e/o delle relative condizioni di utilizzo, cambia il risultato ottenuto. Tale condivisa evidenza rende estremamente difficile il confronto tra risultati ottenuti da diverse strutture laboratoristiche, siano esse interne all’azienda che laboratori di servizi esterni.

Ciò ha portato all’esigenza di avere maggiore chiarezza in merito, e oggi Unilab ti consente di confrontarti con un laboratorio Accreditato per valutare le tue prestazioni.

Recent Posts