Il metodo I-clean: il controllo della contaminazione di componenti e processi produttivi per un vantaggio competitivo nell’era dell’industria 4.0


Esito sicuramente positivo la nostra 5° tappa del Road Show alla manifestazione fieristica Automation & Testing del 18-20 Aprile 2018 all’Oval Lingotto Fiere di Torino: abbiamo parlato di Contaminazione Industriale e di pulizia dei componenti dal punto di vista industriale, principalmente nei settori dell’automotive, della meccanica e oledinamica, facendo cenno all’approccio dei laboratori prova e alle innovazioni e tendenze del settore. Molto è stato l’interesse dei partecipanti all’argomento.

Come primo Laboratorio Prove a livello nazionale accreditato secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025 e ai regolamenti Accredia, per l’esecuzione di >a class=”link-info-e-news” href=”https://www.unigroup.it/laboratorio-prove/prove-su-componenti-industriali/item/42-prove-di-contaminazione”>prove di Contaminazione Industriale in conformità allo standard ISO 16232, abbiamo dimostrato alle aziende di saper offrire, attraverso il Metodo I-clean, i nostri servizi di contaminazione alle imprese, un miglioramento dell’efficienza del sistema produttivo, dell’attività di testing per le prove sui prodotti, della formazione e affiancamento del personale tecnico alle attività previste, garantendo quindi una maggiore qualità e competitività aziendale.

Parlano chiaro i risultati delle due edizioni annuali del progetto di ricerca denominato ‘Clean Production‘, che ha visto coinvolte finora realtà industriali come ZF, Gruppo Carraro, Zoppas Industries, Walvoil del gruppo Interpump, Modine, Orthofix, TMB, Groeneveld by Timken, Emer del gruppo Westport. E il Clean Production 2018– terza edizione – ha già visto l’alba!

Recent Posts