Ricerca e Sviluppo

    Ricerca e sviluppo

    La contaminazione industriale

    Progetto 2016: “CLEAN PRODUCTION”  Coordinatore: UNILAB Laboratori Industriali s.r.l.
    Partner: Walvoil S.p.A., SIAP S.p.a., TMB S.p.A., Modine S.r.l., ZF Sachs, Orthofix S.r.l.
    Obiettivo primario: Sviluppare strategie avanzate per l'applicazione di metodologie "CLEAN" in azienda
    Beneficiari: tutti i partecipanti e loro clienti diretti
    Possibili strumenti di sostegno finanziario: D.L. Credito di Imposta, Reti di imprese
    Sviluppo del progetto e coinvolgimento dei partner: autunno 2015
    Svolgimento progetto: Febbraio 2016-Gennaio 2017

    Abstract
    I moderni componenti meccanici e i sistemi idraulici stanno progressivamente diventando sempre più sofisticati e, per questo, sensibili alle condizioni di pulizia dell’ambiente; per tale motivo il tema della Contaminazione Industriale è oggi considerato un argomento fondamentale nella gestione di un processo industriale.
    I progettisti di componenti complessi introducono nei disegni le specifiche di pulizia, principalmente attraverso l’utilizzo di un codice internazionale ISO, (o metodi equivalenti) basate sui requisiti funzionali che il componente deve assolvere. Per soddisfare tale requisito di pulizia, l’area produttiva è costretta ad investire in impianti e ad applicare procedure di pulizia (utilizzando lavatrici, sistemi di filtrazione e pulizia, test di laboratorio) che dovrebbero tuttavia essere sviluppate sulla base di rigorose norme tecniche o, perlomeno, su linee guida internazionali riconosciute.
    Ciascun componente considerato – sia esso una parte solida o un fluido idraulico - , è potenzialmente un “portatore di sporco” in produzione; compito dell’ingegneria di produzione è di attivare tutte le azioni possibili per eliminare, o almeno ridurre l’impatto di tale contaminante, ma gli investimenti per le apparecchiature, la formazione del personale, le attrezzature da laboratorio rappresentano il principale ostacolo all’implementa-zione di questi sistemi.
    Tralasciando gli aspetti economici legati agli investimenti necessari per affrontare il tema a livello industriale, il progetto ha l’obiettivo di risolvere le due principali criticità relative al tema della Contaminazione:

    •     lo sviluppo, a livello industriale di una Cultura della Contaminazione attraverso l’erogazione di momenti formativi ed informativi e workshop per condividere gli aspetti tecnici e i diversi approcci industriali;
    •    l’elaborazione di adeguate procedure tecniche, applicabili in produzione, capaci di assicurare adeguati livelli di controllo della Contaminazione in ciascuna fase produttiva.

    Il presente progetto rappresenta pertanto un prerequisito per le aziende che intendono effettuare investimenti relativi al tema della Contaminazione Industriale.

    Il progetto CLEAN PRODUCTION è strutturato in due obiettivi generali:

    1) Informazione, divulgazione, formazione.

    Questo obiettivo è focalizzato a formare i partecipanti a comprendere le richieste dei clienti, a valutarne l’applicabilità al proprio prodotto e a poter, conseguentemente, valutare i costi legati a tale applicazione; è indirizzato sia alle figure dell’ufficio tecnico, dove tali specifiche vengono inserite nei progetti che alle figure tecniche dedicate alla valutazione della contaminazione e all’implementazione di azioni di pulizia.

    2) Consulenza e servizio.

    Questo obiettivo è finalizzato a condividere con i partecipanti lo sviluppo di metodologie di pulizia e/o di strutture laboratoristiche per la valutazione delle condizioni di pulizia. Per i partecipanti che non ravvisassero la necessità di dotarsi internamente di reparti di analisi (laboratorio per la Cleanliness), il progetto si propone di mettere a punto e fornire specifici test di contaminazione appositamente sviluppati secondo le esigenze del partner, per tutta la durata del progetto. E' stata pianificata per il 2017 la seconda edizione del progetto con lo scopo di estendere lo studio a ulteriori settori industriali, allargando la base dei dati a nuovi ambiti produttivi.

     

    Per ulteriori informazioni vi preghiamo di contattare il numero 0429/781280 oppure scrivere all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

    Unilab

    Unilab - Monselice
    Via Umbria, 22 - 35043 Monselice (PD)
    Tel. 0429.781280
    Fax. 0429.784527

    Unilab - Rovigo
    Sede di Ceregnano (RO)
    Via Trieste, 906 - 45010 Ceregnano (RO)
    Tel. 0425.476834

    Iscrizione alla Newsletter

    Unilab© 2017 Unilab - Registro imprese: 2010 - REA PD 396611 | N. Camera di Commercio di PD: 03314040274 | N. Partita iva: 03314040274